Serie A, i 5 giocatori jolly più letali di queste prime 20 giornate

Il fiuto per il gol è senza dubbio un dono innato. E’ una di quelle caratteristiche su cui alcuni giocatori costruiscono una carriera intera. Filippo Inzaghi è probabilmente l’emblema di questa categoria di calciatori. Quella di Super Pippo per il gol era una vera e propria malattia. Difficile trovare un giocatore altrettanto incisivo sia quando parte titolare che quando subentra dalla panchina.

E’ infatti abbastanza ampia, al contrario, la schiera di centravanti o più in generale di rapaci dell’area di rigore che sanno lasciare il segno quando partono titolari e hanno invece un’estrema difficoltà ad essere altrettanto incisivi quando subentrano a gara in corso.

Ci sono invece poi quelli che hanno la caratteristica opposta. Tanto letali quando gettati nella mischia nei minuti finali quanto impalpabili quando il mister decide di affidarcisi sin dalle prime battute del match.

E’ su questa seconda tipologia di goleador che abbiamo voluto concentrarci in questo articolo. Consultando il database dell’autorevole sito di statistiche Transfermarkt abbiamo infatti selezionato i 5 giocatori jolly più letali di queste prime 20 giornate di Serie A.

Parliamo di quei calciatori che sono stati in grado di lasciare il segno subentrando a gara in corso e sfruttando così i pochi (a volte pochissimi) minuti a disposizione. Rispetto alla graduatoria consultabile sul sito, che relaziona numero di subentri e reti realizzate, abbiamo fatto un esercizio differente. Abbiamo infatti determinato l’incisività mettendo a sistema il numero di minuti effettivamente giocati e le reti messe a segno.

Questo è quello che abbiamo ottenuto. Una Top 5 che annovera nomi più o meno noti della nostra Serie A ma che vede sul podio, secondo il ratio da noi calcolato, tre protagonisti inattesi. Ma perché togliervi la sorpresa? Ecco allora, classificati in un’escalation di incisività, i 5 giocatori jolly più letali di queste prime 20 giornate di Serie A.

Yes No