Serie A, Sassuolo-Empoli: neroverdi in rimonta sul 3-2 al Mapei

Il Sassuolo di Eusebio Di Francesco conquista tre punti importanti tornando a vincere in casa, dinanzi al pubblico del Mapei Stadium: un 3-2 contro l’Empoli che scaccia i fantasmi dei due pareggi di fila e permette ai neroverdi di rialzare la testa anche in classifica.

Sfida davvero aperta tra Sassuolo ed Empoli, protagoniste di una gara condotta su ritmi elevatissimi. Un avvio di gara che vede i neroverdi approcciarsi al match con un piglio diverso rispetto alle ultime partite: maggior cinismo e freddezza sotto porta caratterizzano i primi minuti, mentre l’Empoli è costretto a subire il monologo dei padroni di casa. Il Sassuolo, particolarmente insidioso sulle fasce, dà avvio alla manovra offensiva sfruttando soprattutto gli spunti di Vrsaljko e Peluso in forma smagliante, ma la prima ghiotta occasione da rete si concretizza con il sinistro al volo di Defrel, lesto ad agganciare la sponda offerta da Vrsaljko.

Intanto si fa più intraprendente l’Empoli, che tenta di incidere sul match prima con un poderoso destro a giro scagliato da Saponara ed intercettato da Acerbi, poi con la stoccata di Maccarone, sul quale un attento Consigli si supera in tuffo. Accade di tutto nei minuti finali del primo tempo al Mapei Stadium: il Sassuolo, in affanno per l’espulsione di Missiroli dopo un fallo di mano, subisce la rete del vantaggio dell’Empoli firmata da Zielinski, autore di un sinistro a giro che non concede repliche a Consigli.

Al 41′ il Sassuolo pareggia i conti sia in termini numerici, per l’espulsione di Tonelli, sia sul piano del gioco: i neroverdi ristabiliscono le gerarchie trascinati dal sinistro di Berardi, bravo ad arpionare il diagonale chirurgico di Cannavaro.

Dopo la sosta negli spogliatoi entra in campo un Sassuolo molto più risoluto: soltanto 3′ sul cronometro e la compagine emiliana mette a segno nel giro di pochi minuti una doppietta firmata da Defrel che si abbatte come una doccia gelata sull’Empoli. Nelle vesti di leader, l’attaccante punta di diamante dell’organico di Di Francesco, ipoteca la vittoria servendosi degli assist prima di Sansone, poi di Berardi.

Non terminano le emozioni al Mapei Stadium in una sfida tennistica che regala spettacolo anche negli istanti finali: un tete a tete tra le due formazioni che ora si fronteggiano a viso aperto. L’Empoli prova a ribaltare con gli ultimi, disperati assalti un verdetto che sa oramai di sentenza. L’occasione per accorciare le distanze si presenta dal dischetto dopo un intervento scomposto di Peluso su Piu che fa vacillare le difese dei neroverdi: Maccarone non fallisce e beffa un incolpevole Consigli.

Nonostante il gol del tardivo riscatto, l’Empoli si inchina seppur a testa alta, ad un Sassuolo che dimostra un’innata capacità di soffrire ma conquista un successo prezioso come l’oro.

Yes No