1 min readLazio, Tare: “Non vogliamo punire nessuno. E poi c’è un dato di fatto…”

1 min readLazio, Tare: “Non vogliamo punire nessuno. E poi c’è un dato di fatto…”

29 Novembre 2015 Off Di Giorgio Catani

La sconfitta di Empoli e l’arbitraggio di Fabbri non sono andati giù al direttore sportivo della Lazio, Igli Tare. Il dirigente biancoceleste è intervenuto in zona mista al termine del match del Castellani difendendo l’atteggiamento mostrato nel secondo tempo dalla squadra di Pioli ed esponendosi anche sui presunti torti arbitrali che hanno accompagnato il cammino dei biancocelesti in questo scorcio di stagione ed in particolare nel match odierno contro i toscani. Ecco i passaggi principali dell’intervento di Tare riportati da lalaziosiamonoi.it: “Non vogliamo punire nessuno quindi non ci sarà un ritiro punitivo. Parliamo di uomini e di professionisti internazionali che devono però dimostrare di meritare questa maglia. L’atteggiamento del secondo tempo va elogiato. Ecco perché la squadra non andrà in ritiro. Stagione fallimentare? Ad oggi siamo sicuramente indietro ma c’è anche un dato di fatto: fino ad oggi ci sono stati almeno undici episodi in cui abbiamo subito torti arbitrali. Non mi nascondo dietro questi episodi ma potremmo parlare di un’altra classifica sicuramente più consona al nostro potenziale. Noi dobbiamo per le prime posizioni e per gli obiettivi fissati ad inizio stagione“.

Correva l'anno home